Limone: leggerezza impegnata

Limone: leggerezza impegnata

Prendete un limone, guardate com’è bello giallo. Il colore dell’energia che mette il buon umore. Adesso tagliatelo e assaggiatene il contenuto. Eh sì, è molto aspro. Un contrasto non indifferente tra il fuori e il dentro. La contraddizione che diventa perfezione.

Limone, al secolo Filippo Fantinato, non poteva scegliere un nome d’arte più azzeccato. La sua musica è così. Melodie leggere, motivetti canticchiabili e testi impegnati. Una caratteristica che appartiene ad artisti come Tricarico, Rino Gaetano, Battiato, Fabrizio De Andrè. La leggerezza impegnata. Testi che denotano una cultura a 360 gradi ricchi di metafore, citazioni filosofiche e letterarie, fatti di cronaca e quotidianità. Sonorità che una volta ascoltate non puoi non amare.

Limone porta sul palco un quotidiano fatto di famiglia, lavoro, amici, attualità e cultura. La vita comune dove ognuno è artista nel proprio ambito. Singolari le sue performace live dove oltre ai musicisti c’è sempre un attore o attrice che legge un libro o un giornale come a indicare che solo informandosi si può avere lo stimolo giusto per creare. Limone prende spunto dal mondo che ci circonda fatto anche di contraddizioni e di luoghi comuni. Ogni suo brano racconta l’esterno all’apparenza in maniera superficiale e leggera ma, se ascoltate concentrandosi sulle parole, le sue canzoni sono molto profonde. Un artista quindi completo e intelligente.

Nell’attesa di poterlo riascoltare dal vivo, vi invitiamo a guadare la sua perfomace in diretta domani 28 marzo 2020 dalle 18.00 alle 18.30 nella pagina Fecebook del Circolo Quadro.

 


♫starsong: VICEVERSA (Limone)



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *